info@compac.it
+39 0522 688509

Qual è la differenza tra atmosfera modificata e atmosfera protettiva?

Gen 18, 2021 Postato da: admin Novità&Blog

Atmosfera modificata (in lingua inglese Modified Atmosphere Packaging, abbreviazione MAP) o atmosfera protettiva?

Atmosfera modificata (abbreviazione ATM) ed atmosfera protettiva (abbreviazione ATP) sono termini diversi per indicare lo stesso sistema di confezionamento alimentare: diluizione / eliminazione dell’aria all’interno della confezione e la sua sostituzione con un gas o miscela di gas naturali per allungare la durata utile degli alimenti freschi e deperibili. Tali “gas d’imballaggio” sono definiti in percentuali e proporzioni differenti a seconda della tipologia di prodotto alimentare, e possono essere: anidride carbonica, azoto, ossigeno, etc.

A tal proposito però, il Regolamento Comunitario 1169/11 all’allegato III relativo all’etichettatura dei prodotti alimentari, stabilisce che deve comparire obbligatoriamente tra le indicazioni in etichetta il termine “Confezionato in atmosfera protettiva” quando la durata del prodotto è prolungata grazie ai gas d’imballaggio:

Confezionato in atmosfera protettiva

 

Caratteristiche

L’immissione dei gas naturali all’interno della confezione viene effettuata per prolungare la conservazione degli alimenti, mantenendoli “freschi” più a lungo ed andando a bloccare od a rallentare i processi chimici, fisici e microbiologici che causano il decadimento qualitativo. L’obiettivo è il mantenimento inalterato per il maggior tempo possibile delle caratteristiche igienico-sanitarie, nutrizionali, organolettiche e sensoriali (colore, odore, sapore, forma) dell’alimento.

È una tecnologia di confezionamento molto versatile, che si adatta perfettamente ai diversi tipi di alimenti, ovviamente modificando la composizione dei gas che vengono introdotti nella confezione, in rapporto alla natura ed alle caratteristiche qualitative del prodotto che si desidera confezionare.
L’uso di questa tecnologia però non influenza lo stato originale dell’alimento e non deve essere considerato come un mezzo di risanamento o di miglioramento qualitativo di un prodotto alimentare, ma deve essere valutato come un supporto per raggiungere gli effetti voluti insieme ai seguenti altri fattori:

  • rispetto delle norme igieniche e della catena del freddo lungo tutta la filiera produttiva comprese le operazioni di confezionamento,  avendo cura di ridurre al minimo le contaminazioni;
  • adeguato processo produttivo dell’alimento per poter confezionare prodotti con caratteristiche qualitative e microbiologiche ineccepibili;
  • mantenimento della catena del freddo anche durante lo stoccaggio e la distribuzione dopo il confezionamento.

Bisogna anche considerare che nel processo di confezionamento i punti critici sono anche i macchinari ed i materiali usati che influenzano la capacità di questa tecnologia ed i relativi benefici.

Macchine Termosaldatrici, e Materiali di confezionamento – Contenitori e Bobine Film

La macchina confezionatrice costituisce, assieme ai contenitori ed ai film utilizzati, uno dei punti chiave di tutto il processo di confezionamento in atmosfera protettiva.  Compac offre come soluzione un Sistema di Confezionamento Alimentare collaudato, e progettato con particolare attenzione per velocizzare e semplificare il lavoro di chi deve utilizzarlo.

Macchine Termosaldatrici

Compac produce le  Macchine Termosaldatrici C26T / F dotate della tecnologia del Vuoto Compensato. Questa consente:

  • prima di sigillare ermeticamente il film, si fa il vuoto nel contenitore, e viene poi iniettato il gas o la miscela richiesta.

Le Macchine Termosaldatrici C26T / F permettono di confezionare senza cambio stampo differenti dimensioni e profondità di contenitori.

Materiali di confezionamento – Contenitori e Bobine film

Le proprietà che i materiali di confezionamento, film e vaschette, devono avere sono numerose, e le principali sono:

  • conformi alla legislazione per il contatto alimentare;
  • “barrierati” per garantire bassa permeabilità ai gas;
  • compatibili per garantire e mantenere la sigillatura ermetica;
  • impermeabili alle contaminazioni esterne;
  • inerti nel cedere sostanze chimiche, odori, sapori all’alimento;
  • resistenti alle temperature per le quali è destinata la confezione;
  • amici dell’ambiente per migliorare la produzione, lo smaltimento e la raccolta.

 

Compac produce per la propria offerta:

 

Che cos’è l’atmosfera controllata?

Atmosfera controllata è un altro termine che viene spesso impiegato erroneamente per indicare l’atmosfera protettiva (o modificata). In realtà significa un continuo e costante controllo sulla composizione dell’atmosfera (concentrazione dei gas) che circonda il prodotto, e la si può ottenere solo in celle frigorifere o container di stoccaggio, dotate di sensori di monitoraggio e bombole gas, ed in particolare per la conservazione o la maturazione di alimenti vegetali od animali.

Questo sito utilizza cookie per la sua navigazione. Il sito consente l'invio di cookie tecnici ed analitici in forma aggregata, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni la invitiamo a prendere visione della nostra Cookie Policy, per gestire il consenso all'uso dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, lei acconsente all’uso dei cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi